Perché una sedazione?

Storicamente, la maggior parte delle procedure analgesiche sono state eseguite in anestesia locale ed è quindi legittimo porre la domanda sull'utilità della sedazione.

Benefici:

 
  • Sicurezza : quando sedato, ci sono meno reazioni vagali, improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna e il paziente è meglio controllato. Poiché la procedura è anche meno stressante per il paziente, i rischi associati allo stress sono ridotti.
     

  • Comfort : la procedura si svolge pacificamente senza dolore. I pazienti con dolore cronico sono più sensibili di altri e anche un gesto che può sembrare banale può essere sentito in loro come molto doloroso.
     

  • Precisione : il paziente non si muove, la precisione del gesto è facilitata e sono necessarie meno traiettorie per raggiungere l'obiettivo. L'operatore sarà anche più esigente per quanto riguarda la qualità dell'obiettivo e non sarà soddisfatto di un obiettivo imperfetto.
     

  • Filosofico : abbiamo sempre scoperto che trattare il dolore che fa male è un paradosso.
     

  • Ipotetico : numerosi studi su animali suggeriscono che la memorizzazione del dolore è un punto importante nel dolore cronico e che la sedazione potrebbe facilitare "l'azzeramento dei contatori". Questo resta da dimostrare nell'uomo.

Come funziona la sedazione?

L'anestesista somministra un sedativo (propofol) attraverso una linea venosa. Potrebbe anche aver rilassato il paziente con altri farmaci in dosi molto piccole (fentanil, midazolam, ...) e / o preparare la vena con un anestetico locale (lidocaina). Il paziente non è intubato (tubo endotracheale) o collegato a una macchina di ventilazione come sarebbe per l'anestesia generale per un'operazione principale. È quindi in ventilazione spontanea controllata.
Una volta completata la sedazione, il paziente viene monitorato nella sala di recupero sia a livello cardiovascolare che neurologico.

Precauzioni e monitoraggio:
  • Ossigenazione : maschera per ossigeno a 6 litri al minuto

  • Monitoraggio cardiaco con elettrodi e portata ECG

  • Monitoraggio respiratorio

  • Monitoraggio della saturazione dell'ossigeno

  • Monitoraggio della pressione arteriosa

 
Istruzioni per l'infiltrazione

 

 

 

È imperativo seguire le seguenti istruzioni:


- Non mangiare nelle 6 ore precedenti il ​​gesto analgesico
- Non bere nelle 4 ore precedenti il ​​gesto analgesico (2 ore per l'acqua)
- Non guidare il giorno della procedura analgesica
- Non fumare nelle 4 ore precedenti il ​​gesto analgesico
- I farmaci abituali devono essere assunti negli orari abituali con il minimo
di liquido possibile. In caso di dubbi su qualcuno di essi, faccelo sapere.


Il dolore può essere aumentato per 2-3 giorni e ti viene concesso un congedo per malattia per coprire questo periodo. Tuttavia, non c'è pericolo nel tornare al lavoro il giorno successivo.


Normalmente queste azioni non dovrebbero essere eseguite durante il trattamento anticoagulante (Sintrom, Marcoumar, Xarelto, ...). Anche il trattamento antiaggregante (Aspirina, Plavix, ...) aumenta il rischio di sanguinamento e dovrebbe essere interrotto se possibile una settimana prima dell'intervento. Chieda al suo cardiologo se questo trattamento può essere temporaneamente interrotto. Non dimenticare di farci sapere se stai assumendo tali farmaci.


Non dimenticare di parlarci di tutte le tue allergie , in particolare:


- Allergie allo iodio, ai disinfettanti (marchi precisi se li conosci)
- Allergia al cortisone (sostanza utilizzata: metilprednisolone)
- Allergia agli anestetici locali o al propofol


A seconda delle possibili allergie, è necessario eseguire una valutazione preliminare da parte di un medico specializzato in allergologia prima di poter eseguire la procedura analgesica.


Se il tuo stato di salute generale è ridotto , è necessario eseguire una valutazione anestetica da parte di un medico specializzato in anestesiologia prima di poter eseguire la procedura analgesica.

Per motivi di sterilità e rischio di perdita, vi chiediamo di venire senza gioielli e senza orologio per l'operazione. È anche meglio lasciare i tuoi valori ai tuoi cari per evitare una perdita. Gli apparecchi acustici possono comunque essere tenuti. Un armadietto per le chiavi è comunque a vostra disposizione.

Se non puoi partecipare, avvisaci con almeno 72 ore di anticipo , altrimenti ti verrà addebitato un importo forfettario di 300.-. Se la procedura analgesica non può essere eseguita a causa del mancato rispetto delle istruzioni, verrà fatturata anche questa somma forfettaria.