Iniezione epidurale
La via epidurale è molto comune e molto pratica in anestesia perché consente di anestetizzare diverse radici nervose con un singolo sito di iniezione (iniezione diretta o attraverso un catetere). Lo spazio epidurale (chiamato anche epidurale) è lo spazio tra le meningi (la dura madre che rappresenta lo strato più esterno) e l'osso nel canale spinale. È la stessa via utilizzata nel trattamento del dolore cronico, ma con altri farmaci perché si cerca un effetto più duraturo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Indicazioni:
 
  • Lipomatosi epidurale : la lipomatosi epidurale è un eccesso di grasso situato nel canale spinale. Questo grasso epidurale causa la compressione del sacco durale e un effetto simile a uno stretto canale lombare dovuto all'osteoartrosi (i due possono anche essere combinati). Un'iniezione epidurale in questi pazienti può non solo portare a una regressione del dolore, ma a volte una ridistribuzione del grasso locale, che riduce l'effetto di compressione sul sacco durale.
     

  • Coinvolgimento multiradicolare: quando sono interessate diverse radici nervose, un trattamento molto mirato, come un blocco facciale, non consente di agire su tutti i nervi coinvolti e l'iniezione epidurale può quindi essere una buona opzione per questi pazienti .

Rischi e svantaggi delle iniezioni epidurali:

 

  • Se l'ago è avanzato troppo in profondità, può perforare le meningi (la dura, quindi l'aracnoide). Possono derivarne due sfortunate conseguenze:

    • Ciò può causare perdite di liquido cerebrospinale (CSF) con potenziali sintomi come mal di testa. Se questa perdita di fluido è sintomatica, può essere bloccata iniettando il sangue del paziente nello spazio epidurale (patch di sangue).

    • L'ago può anche colpire una radice nervosa che il paziente sentirà come una scossa elettrica se l'iniezione non viene effettuata durante la sedazione. Se non viene fatta alcuna iniezione di steroidi nella radice del nervo o nel liquido cerebrospinale, non vi sono praticamente conseguenze cliniche. È quindi imperativo effettuare il posizionamento errato dell'ago, motivo per cui le iniezioni epidurali per il trattamento del dolore vengono sempre eseguite sotto controllo fluoroscopico e con iniezione di mezzo di contrasto prima dell'iniezione del farmaco.
       

  • Un ematoma nello spazio epidurale può causare la compressione del sacco durale con sindrome potenzialmente cauda equina (coinvolgimento di più radici lombari e sacrali) o persino la compressione del midollo spinale se l'ematoma esplode nella direzione cranica. È quindi indispensabile prestare molta attenzione nei pazienti con disturbi della coagulazione o anticoagulanti (Sintrom, Eparina, Xarelto, ...) o farmaci antiaggregazione (Aspirina, Plavix, ...).
     

  • Lo spazio epidurale è pieno di grasso, ma anche molto ben vascolarizzato. I farmaci iniettati in questo spazio hanno quindi lo svantaggio di essere eliminati molto (troppo) rapidamente. Poiché il volume di distribuzione è relativamente grande, diminuisce l'effetto locale dei farmaci iniettati.
     

  • Se una lesione è già presente nel canale spinale (ernia, tumore, ...) o se il canale spinale è stretto, l'iniezione epidurale può aumentare temporaneamente la compressione sulle radici nervose per effetto del volume.
     

  • L'uso del farmaco in forma di deposito è discusso anche in epidurale. Dal nostro punto di vista non ci sono rischi quando il gesto viene eseguito correttamente. È probabile che le complicazioni per questo tipo di prodotto derivino da due errori: un'iniezione intratecale o un'iniezione intra-vascolare. Ciò rafforza la necessità di eseguire un'epidurografia prima dell'iniezione di farmaci per garantire che l'ago non sia né intratecale né intravascolare.

Effetto volume:

 

Questo diagramma illustra il problema dell'effetto volume. Lo spazio intracanale è già ridotto a causa della presenza dell'ernia del disco. L'iniezione epidurale aumenta transitoriamente la compressione sulla radice e sul sacco durale.

+41 21 923 3848

  • Facebook
© Copyright Jacques Favre 2017-2020